Luxury Farmhouse

Il progetto curato dallo Studio RM\Architecture, ha come oggetto lo studio di fattibilità per il recupero di due vecchi fienili rustici, mediante un intervento di restauro insieme alla costruzione di un nuovo volume, realizzato in struttura di acciaio, vetro e rivestito in corten, con funzione di connettivo. Lo studio di fattibilità incentra l’intervento di recupero attraverso l’utilizzo di tecnologie sostenibili quali la geotermia, il fotovoltaico e l’accumulo di acqua piovana. L’efficientamento di tale fabbricato è demandato all’utilizzo sistemico di queste tecnologie che, combinate tra loro, rendono questi autosufficiente e non energivoro. Sulla copertura del nuovo volume sono disposti dei pannelli fotovoltaici che captano la radiazione solare per trasformarla in energia elettrica in grado di alimentare l’intero fabbisogno della struttura. Dacchè la costruzione dispone di un’ampia superficie adibita ad area verde, è stato previsto, all’esterno, un impianto geotermico costituito da sonde in grado di captare il calore del terreno e scambiarlo, grazie ad una pompa di calore, con il sistema interno. Grazie a ciò, il calore viene ulteriormente incrementato per essere distribuito per mezzo di un impianto di riscaldamento/raffrescamento a pannelli radianti che offre risultati ottimali in termini di utilizzo e risparmio energetico. E’ possibile così sfruttare temperature di esercizio  nettamente inferiori rispetto agli impianti tradizionali senza produzione di CO2 e gas nocivi all’ambiente. Tale impianto consente di riscaldare o raffrescare la piscina a sfioro antistante, attraverso l’istallazione di opportune serpentine poste sotto il fondo della vasca. Intorno al perimetro dei fabbricati, è stato predisposto un sistema di griglie continue per raccogliere le acque piovane che, con l’ausilio di un serbatoio di accumulo,  una volta filtrate,vengono riutilizzate per utilizzo sanitario non potabile o per l’irrigazione esterna. La distribuzione interna dei due fabbricati storici non è stata trasformata in maniera sostanziale se non nell’apertura di alcune finestrature del fienile principale affinchè si compenetrasse la natura esterna in corrispondenza di alcune attività specifiche del casale. Oltre a ciò e’ stato realizzato un mezzanino collegato da un’antica scala a chiocciola in ferro battuto, adibito a zona relax e studio. Sono state riportare al vivo mediante una pulizia accurata tutte le pietre antiche della facciata e un arco interno che divide l’ambiente pranzo dalla zona living. La resina rappresenta il denominatore comune delle superfici orizzontali, mentre l’intonaco bianco per quelle verticali. Nel volume secondario è stata tagliata la muratura per inserire un volume attrezzato bifacciale che fungesse da libreria verso il nuovo volume e da armadiatura e scaffalatura verso le stanze da letto. Il nuovo connettivo accoglie centralmente un blocco attrezzato di funzioni tra cui la cucina a giorno con ampia zona snack, una cabina, un deposito un bagno e, in fondo, un ambiente relax-tv.


Cliente: Privato
Location: Toscana, Italia
Data: 2017
Size: 300 mq + 450 mq est.

Condividi progetto